EXTRAS on Request

  Oggetti acquistabili su richiesta   


È certamente comprensibile lo scrupolo per la quale un operatore non intende pubblicizzare ciò che non gli appartiene o comunque che non fa parte del proprio programma. Devo dire però che, all'appuntamento annuale del Top Audio di Milano 2007 sono state presentate moltissime novità validissime per essere considerate Top-High-End ed è ovvio che in una manifestazione del genere non mancano i soliti marchi di prestigio che da anni dominano il mercato in questa categoria di prodotti. La grande sorpresa, a mio parere ovviamente, è che le migliori soluzioni sono stati presentati da piccoli artigiani idealisti, prevalentemente italiani, capaci di dimostrare che l'alta risoluzione esiste veramente, mentre i grandi nomi si sono soffermati quasi tutti allo standard del tempo remoto.

In alcune sale vi erano impianti costituiti da diversi quintali di elettroniche e diffusori non pagabili, impianti da 200 mila Euro insomma, ma che sostanzialmente e qualitativamente musicale non concorrevano gli artigiani e specialisti del suono. Gli Italiani sono arrivati in ritardo in merito agli anni d'oro ma con una creatività superiore rispetto ai colossi del furore. Tuttavia, non illudiamoci, i prezzi di alcuni prodotti italiani e generalmente europei, oltrepassano le soglie del pagabile e del valore reale. C'è chi punta il suo mercato sul multimilionario ma, Aimeh..., il multimilionario si occupa di conti bancari e non di questi oggetti. 

!
Da Vinci

Braccio Da Vinci Labs: Handcrafted in Switzerland!!!

 

Forse il giradischi più costoso del mondo realizzato in Svizzera da un gruppo di raffinati idealisti e con tecniche di altissima precisione da orologerie di prestigio.

I protagonisti di questo progetto sono un gruppo di 5 persone e tutti esperti in materia di suono analogico e su questo campo desiderano restarci. Evidentemente puntano anche loro su un mercato mirato e apprezzato da milionari.

Per un milionario infatti, non è un problema procurarsi un sistema di questa portata, mentre per un appassionato con stipendio medio, il sogno non resta nel cassetto, ma va addirittura sotterrato.

Solo il braccio costa 5800 Euro. Ho scritto giusto!